Ciao!, devi sapere che questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. I cookie di profilazione vengono utilizzati dai grandi portali come Google, Amazon, Facebook, Ebay ecc... Questi desiderano conoscere le nostre abitudini per poi proporci (nostro malgrado) le loro migliori offerte commerciali. Io non mi sogno per niente di fare cose del genere col mio sito.

Tuttavia, anche in questo sito, possono esserci dei rimandi ai portali/siti che fanno profilazione (p.es. tramite i social), ecco perchè, per saperne di più, devi accedere all'informativa estesa cliccando sul tasto Vuoi saperne di più?, diversamente, cliccando sul tasto Va bene, ho capito! o proseguendo nella navigazione, acconsenti automaticamente all'uso dei cookie. Grazias.

Mercoledì, Aprile 25, 2018
0 Comment 1410 Views
Mastru Predischedda Mastru Predischedda Un disegno di Francesco Congiu Pes

Indice

primi sei del Ceppo quel suo ultimo e settimo atto di misericordia, gli avrebbe ora detto, condividendone perfettamente il pensiero, come qualmente in quella fatta specie, sarebbe stato il caso di aggregare a meraviglia, a quelle fonti così provocantemente turgide e abbondanti, anche quegli altri fraticelli del genere di quelli che, senza malignazione di sorta, si erano messi e schierati li sotto la sua ala e protezione!…
— Acriores ti piccata! — ripete più forte e a più riprese, volendo così che quella mezza dozzina di madri, colta a volo la sua casta e discreta allusione, sentissero e vedessero come ben a ragione — pur rimanendo estranei gli altri — se ne fosse andato in solluchero.

Apertasi quindi e poscia la strada sui bianchi e soffici strati della neve, dove già era stato da altri passanti segnato uno stradello o sentiero, ne menò, spurgandosi nuovamente e come soleva far sempre in preparazione di simili cose, al sancta sanctorum; donde, avendo visto comparire ben sazia e rubiconda un’altra brigata di buontemponi alla sarda, non poté fare a meno, da padrone quasi spodestato, di apostrofarli per celia come si addiceva e conveniva al suo grado; mentre coloro, in silenzio, col solo viso che rideva in pelle, rivolgevano laconicamente a lui ed ai compagni un cortese saluto.
— Malaiana bor iucata! Abbisumeu chi non non d’azzes codiau! — disse loro, guardandoli per traverso ed in tralice, con una specie di contrassegnato rimprovero.

frate sole 28 un incontro inaspettato

Di sorpresa in sorpresa.

Potuti entrare dopo questo nuovo incontro nella cucina, ch’era per quell’ultima casa come il salotto o la sala d’aspetto per non dire il luogo stabilito e più acconcio a ricevere della gente per bene e dei signori; visto quì pendere da un graticcio affumicato non so che salsiccie giunte di già a buon tiro, si fermò davanti a quelle, col muso per aria, con una posa così caratteristica e colle gambe così aperte e divaricate da sembrar ivi colpito negli arti da una improvvisa paralisìa. E proprio qui, in


Vota questo articolo
(0 Voti)
Massimo Zara

Admin editor

Sito web: www.massimozara.it/ Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.